villa ferri medica poliambulatorio logo

Terapia del Dolore della Colonna Vertebrale

Si eseguono trattamenti anti-dolore per:

  1. Cervico-brachialgie
  2. Dorsalgie
  3. Lombo-sciatalgie

tutti sintomi riconducibili a patologie della colonna vertebrale, nella grande maggioranza dei casi rappresentate da discopatie e/o artrosi della colonna stessa.

I trattamenti consistono nell’infiltrazione superficiale cutanea intradermica (mesoterapia), nelle zone interessate, di un cocktail di sostanze antiinfiammatorie e decontratturanti muscolari esplicanti nel loro insieme azione antidolorifica.

Il ciclo di trattamento comprende 10 sedute bisettimanali.

Il trattamento viene eseguito dal Dr. Angelo Restivo, medico chirurgo, presso il Centro Fisiatrico Riabilitativo Villa Ferri, Padova.

Per appuntamenti rivolgersi alla Segreteria tel. 049.8622020.

terapia del dolore colonna vertebrale 01

Terapia del Dolore

Il Dott. Restivo Angelo, medico chirurgo, esegue trattamenti antidolore, per specifiche patologie osteo-articolari, utilizzando metodo mesoterapico omeopatico. Tale tecnica consiste nella inoculazione superficiale intradermica, nello strato profondo della pelle, di piccolissime dosi di prodotti naturali omeopatici in più punti, lungo tutta la zona interessata dal processo patologico, utilizzando aghi della lunghezza di 4mm. Le sostanze iniettate rimangono quindi intrappolate nel derma cutaneo, creandosi così dei piccoli rigonfiamenti (pomfi) superficiali. Nel giro di 24-36 ore tali pomfi scompaiono, andando le sostanze iniettate a diffondersi lentamente in profondità ed esplicando, quindi, la loro azione terapeutica su muscoli e nervi delle zone interessate dalla sintomatologia dolorosa. Più specificamente, i trattamenti riguardano i processi patologici della colonna vertebrale: artrosi e/o discopatie (protrusioni discali o ernie del disco intervertebrale) della colonna stessa. Il motivo per cui tale metodica terapeutica trova specifica indicazione in questo tipo di patologie è dovuto al fatto che l’infiltrazione locale intraarticolare dei prodotti usati all’interno del canale vertebrale non è praticabile in ambulatori medici, cosa che invece viene normalmente praticata per infiltrazioni intraarticolari al ginocchio o alla spalla, per citare due esempi. L’infiltrazione intraarticolare della colonna vertebrale, infatti, per ragioni puramente anatomiche richiederebbe una struttura specializzata e l’intervento di anestesiologi, utilizzando tecniche infiltrative dirette spinali o peridurali, trattamenti antalgici riservati a casi di eccezionale ed estrema gravità e che esulano quindi dal routinario ciclo di cure ambulatoriali.

Nella maggioranza dei casi delle sopracitate patologie della colonna vertebrale, quindi, i trattamenti includono i sintomi dolorosi riconducibili a cervico-brachialgie, dorsalgie, e lombo-sciatalgie. A seconda della sintomatologia dolorosa, se localizzata, ad esempio esclusivamente nella regione lombare o se estesa ad uno o ad ambedue gli arti inferiori, lungo il decorso del nervo sciatico, le inoculazioni vengono effettuate localmente o più estesamente lungo tutta la zona di irradiazione del sintomo doloroso.

I prodotti omeopatici utilizzati vengono miscelati nella stessa siringa in un cocktail che esplica fondamentalmente azione antiinfiammatoria, decontratturante muscolare, e naturalmente antalgica/anti-dolorifica.

Il trattamento include un ciclo di 10 sedute, con due sedute settimanali.

Il trattamento mesoterapico, nato in Francia negli anni 50, è finalizzato ad esplicare la sua azione terapeutica direttamente ed immediatamente nei distretti interessati.

terapia del dolore colonna vertebrale 02

I vantaggi dell’utilizzo dei prodotti omeopatici, rispetto ai tradizionali farmaci quali il cortisone e i vari farmaci antiinfiammatori e miorilassanti consistono nell’assenza di effetti tossici e concomitanti effetti collaterali, assenza di fenomeni allergici (il sottoscritto ha trattato negli anni pazienti affetti da allergie multiple senza essere mai andato incontro ad alcun problema).Un ulteriore vantaggio di tali prodotti naturali consiste nella possibilità da parte del paziente  di continuare ad assumere altri farmaci per altre patologie esistenti, in quanto, essendo le sostanze iniettate del tutto naturali, tali sostanze non interagiscono minimamente con i farmaci stessi.

Con l’uso dei prodotti omeopatici, quindi, il problema di possibili controindicazioni è inesistente. Pazienti di età avanzata, con patologie di varia natura extra-osteoarticolare anche gravi e sotto regime terapeutico per tali patologie, possono sottoporsi quindi a tale trattamento mesoterapico. L’unica controindicazione alla mesoterapia omeopatica riguarda le donne in stato di gravidanza e/o allattamento, e ciò a scopo e scrupolo puramente preventivo, come da sempre adottato dal sottoscritto nel corso degli anni.

I risultati di tali trattamenti sono soddisfacenti nella larga maggioranza dei casi, mettendo in rilievo il fatto che i trattamenti omeopatici hanno una risposta più lenta e ritardata rispetto ai farmaci tradizionali tipo cortisone e antiinfiammatori, ma il risultato finale del ciclo di trattamenti risulta essere, in base all’esperienza accumulata negli anni dal sottoscritto, sintomatologicamente più curativo e più duraturo rispetto ai trattamenti tradizionali e con l’ulteriore vantaggio, come precedentemente accennato, della sicurezza del trattamento stesso.